Clubhouse mania: l’abbiamo provato e ci è piaciuto!

news - 13 Aprile, 2021

Nel mese di marzo, sull’onda dell’entusiasmo per Clubhouse, il nuovo social network basato sull’audio chat, anche Adiacent ha provato a lanciare la sua “stanza” e a fare quattro chiacchiere con il popolo del web.

Muniti di cuffie e microfono abbiamo dato inizio ad un talk su Clubhouse dedicato ad un tema a noi caro: il mondo di alibaba.com!

Grazie all’intervento dei colleghi del service team e del sales abbiamo analizzato le potenzialità e le caratteristiche del marketplace sotto diversi punti di vista. Ogni speaker ha movimentato il proprio speech svelando un segreto e un mito da sfatare sulla piattaforma di e-commerce B2B più grande al mondo.

Possiamo dire che l’esperimento Clubhouse è riuscito, anche se abbiamo constatato che l’esperienza da relatore forse è migliore di quella da ascoltatore. Infatti, parlare ad un pubblico variegato che si ritrova in maniera pianificata o casuale in una “stanza” per ascoltare una conversazione su un tema specifico è stimolante e ti fa vivere la stessa emozione di una diretta radio.


Ma si può dire lo stesso per il pubblico? Chi ascolta queste (più o meno) lunghe chiacchierate, senza una pausa (musicale, per continuare con l’analogia della radio) o supporti visivi (come in un webinar) forse non è altrettanto coinvolto. E poi ci sono diversi limiti che rendono Clubhouse un social non sempre apprezzato, ad esempio non poter riascoltare i talk, non poterli condividere o salvare… sarà per questo che il social sta perdendo di appeal? Da inizio marzo, infatti, si registra in Italia un netto calo dell’interesse per Clubhouse come testimonia Google Trends. Ma forse il social vocale ci stupirà e tornerà a brillare nei prossimi mesi. Qualcosa, in realtà, si sta già muovendo.

Uno dei limiti della piattaforma, infatti, è il fatto di essere disponibile solo per dispositivi iOS. Chi possiede uno smartphone con un sistema Android dovrà dunque rinunciare all’esperienza su Clubhouse? Niente paura.

Di recente, in occasione della prima tappa del Clubhouse World Tour, Paul Davison e Rohan Seth, i due co-fondatori di Clubhouse, hanno annunciato che presto verrà rilasciata anche la versione per Android. Siamo sicuri che questa release contribuirà a generare interesse e stimolare nuovi utenti.

Noi, in ogni caso, siamo pronti sia per continuare la nostra esperienza con live talk che per supportare i nostri clienti in questa avventura.

Avatar
Silvia Storti

Digital Consultant